Tutte le creazioni sono realizzate interamente a mano da me con cura per il dettaglio.
Se vuoi che personalizzi qualcosa per te, per un regalo, per una ricorrenza o se vuoi semplicemente informazioni,
contattami privatamente
inbottegadaminu@gmail.com


lunedì 18 gennaio 2010

…. solo domani …

Dopo 9 mesi e mezzo di simbiosi con mio figlio, di vita vissuta a pieno con lui e PER lui, mi rimane solo domani…e da mercoledì dovrò ritornare al lavoro, riprendere la quotidianità…Più che riprendere dovrei dire iniziare un nuovo percorso di vita fatto di famiglia e lavoro. Per fortuna posso usufruire delle due ore di allattamento e di un anno di part-time…farò 6 ore, mangerò in mezz’ora e dovrò farmi un “mazzo tanto” per cercare di “guadagnarmi” un altro anno a queste condizioni…Edoardo non andrà all’asilo fino a ottobre quando compirà 18 mesi…rimarrà dalla nonna (mia madre) o dalla zia (mia cognata….)

Come mi sento? l’assenza dal mio blog, l’assenza dai vostri blog spiegano tutto. Non ho acceso il computer dall’ultimo post se non per rispondere a qualche email. La sto prendendo veramente male…devo ringraziare Dio per questo bellissimo dono e non dovrei farmi tanti flash nella testa, si è vero non sono ne la prima ne l’ultima, c’è chi è messa peggio di me che ha dovuto iniziare quasi subito senza sfruttare nemmeno il 30% della maternità (..una miseria di stipendio) e c’è anche chi è messa ancora peggio di me……

Insomma, frasi del tipo “sto a casa e non ti rompo più sul tuo disordine, e ti cucino tutto quello che vuoi” oppure “ti serve una egretaria in ambulatorio” o ancora “Edoardo starebbe meglio nella tranquillità in cui è vissuto fino ad ora senza tutti gli sballottamenti a cui andrà incontro”…..beh…non sono servite a nulla…mi tocca…mercoledì DEVO farmi forza, tenere gli occhi spalancati per non far cadere nemmeno una lacrima…e lasciarlo…questa è la parola che più fa male…edoard 010

12 commenti:

francuzza ha detto...

mamma mia come è cresciuto!!!!
dai cuore di mamma ...per qualche giorno soffrirai tantissimo, poi vi abituerete....e quando tornerai ti abbraccerà forte forte ......
è triste lo so, ma è necessario anche per lui, il distacco fa bene
un abbraccio e un bacione
Franca

angela ha detto...

Come ti comprendo!! Ancora oggi quando i miei ragazzi vanno in vacanza non con me, sto male e faccio gli scongiuri che le giornate che ci separano passino velocemente......mi mancano da morire.......ma devono fare le loro esperienze. Troppo mammona, ma la vita è così breve per non assoporare anche un solo istante con i nostri figli.
Non ci pensare troppo, davvero, lui vivrà il distacco in base a come lo vivrai tu, i bimbi sono molto sensibili, caccia via i brutti pensieri, le lacrime, fai vedere che ha una mamma in gamba, che saprà appoggiarlo in qualsiasi situazione, anche quella che a breve vivrà, abbandonerà per un pò il suo nido, ma al ritorno ci sarà sempre mammma!! Hanno bisogno di certezze, di sicurezze, non gliele fare mancare.
Un fortissimo abbraccio.
Angela

Zsia Sara ha detto...

Il mio topo topo!! Bello! Orgoglio della Zsia!! Il tempo passa e la vita non si ferma. Una nuova avventura, una nuova routine, nuove scoperte, nuove esperienze per te e per lui. Goditi questa splendida giornata di sole, dopo tanta pioggia finalmente il sole... posa il cencietto e vatti a fare una bella passeggiata ... e domani ... per un paio di giorni fai finta che vai a fare delle commissioni e torni tardi ... poi passerai il pomeriggio con topo to'. La casa è sottosopra ... chi se ne importa! Ci sono i nonni, ci sono gli zii ... topo to' non si sentirà mai solo nè abbandonato, perchè è circondato da una famiglia che lo adora. Non saremo mai la sua mamma ... ma facciamo di tutto per vederlo sorridere. Ora e per sempre. Una abbraccio ... Sorella!

PS: in men che non si dicane arriverà un'altro!!

xina ha detto...

Io ho ripreso a lavorare che Lorenzo aveva solo 4mesi e per i primi mesi....tartassavo di telefonate i nonni: ha mangiato? ha dormito? fa il bravo? cosa fa? piange?
E' dura, soprattutto all'inizio, e te lo dice una che riesce ad essere "snaturata" al punto giusto (lo scorso anno l'abbiamo lasciato 8 giorni ai nonni x una vacanza a S.Domingo...).
Però ha ragione chi ti dice che lo vivrà come lo vivi tu, per cui soprattutto in sua presenza cerca di essere forte e di farti vedere sorridente.
E poi sai quanto si arricchirà con i nonni e la zia? Potrà fare cose che con la mamma non si fanno e la sera sarà felicissimo di abbracciarti (e più avanti di raccontarti cosa avrà fatto!) e farsi coccolare.

Baci

giringirella ha detto...

Mi avete fatta piangere tutte quante!!! Uh mamma... sono messa male... starà mica arrivando il momento???

Forza Chiara... non è una gran consolazione, ma pensa che tu devi lasciare il tuo bambino per tornare al lavoro...ed io non posso neanche farne uno perchè il lavoro non ce l'ho più!!!

Fatti forza!!! Io non sono una mamma e non so cosa consigliarti, ma i consigli che ti hanno dato mi sembrano molto saggi!!!!

Chiara ha detto...

Mi avete fatto piangere ma mi avete anche dato tanto coraggio!!!
Grazie!!!!!!! GRAZIE INFINITE!!!!!
Chiara

Ivy ha detto...

Cara Chiara, quanto ti capisco!
E' dura lasciare il proprio piccolo!
E' dura dover pensare che sarai tante ore lontano da lui, ma coe di ci tu la vita deve evolversi.
Il distaccamento servirà sia a te che a lui anche se sarà doloroso all'inizio!
Anche io come Xin sono dovuta rientare prestissimo e tartassavo i nonni con le telefonate .... FATTI FORZA, lui è in buone mani e tu ti abituerai! Anche lui credimi!
Ti abbraccio forte forte!

dany ha detto...

Ammmore... allora com'è andata? comunque hanno ragione lui lo vivrà come lo vivi tu... quindi testa alta e sorriso stampato!!! un bacione

Creazioni Pete ha detto...

Dai chiara... io ti capisco benissimo sai.. ho vissutoa pieno con mia figlia x 5 anni dalla mattina alla sera.. e ora.. al pensiero che a settembre va a scuola.. che compie 6 anni... mamma mia non ci credo... piango come una scema quando non mi vede nessuno.. ormai è grande deve cominciare il percorso della sua vita e io... io le starò a fianco e l'aiuterò a non sbagliare dove posso e la seguirò con occhio vigile ma lasciandole i suoi spazi.. anche ora che scrivo ho le lacrime agli occhi....purtroppo è così.. so già che arriverà alle medie e nemmeno me ne accorgerò... ma è così lo è stato per me e lo sarà per lei e per i miei nipoti... Prego solo ogni giorno di poterla accompagnare nel corso delle vita.. di starle affianco per molti e molti anni... spero che lassu qualcuno mi ascolti :* ti mando un bacio e un abbraccio forte forte

Creazioni Pete ha detto...

ps.. mi sento fortunata a discapito di molte.. ma la mia è stata una decisione di lasciare il lavoro per stare con mia figlia.. non facile ma ero decisa da subito... e non vivo nell'oro e chi mi conosce lo sa.. ma abbiamo tirato la cinghia e cè l'abbiamo fatta... e sono felice di aver preso sta decisione anche se impegnativa... un bacio a tutte

Bida ha detto...

MI ERO PERSA!!
Entravo nel tuo blog come sempre dai miei preferiti..ed era sempre fermo agli auguri di Natale...e ciò mi sembrava strano...
Oggi infatti, andando di blog in blog...ho visto che avevi aggiornato!!
SCUSA TANTO SE ARRIVO TARDI!
Anche io come Girin non sono mamma, ma credo che i BELLISSIMI consigli dati dalle altre mamme che hanno vissuto la tua stessa esperienza, siano davvero saggi!
Ti auguro di affrontare al meglio e con poco dispiacere questo nuovo aspetto della vita!
Un abbraccio a te e SORRIDI SEMPRE! e la vita ti sorriderà!
Spero di leggere presto tue news entusiste!

Ps: complimenti al tuo Edoardo...s'è fatto proprio un BELL'OMETTO!!

tiziana ha detto...

oh! come ti capisco... tre anni fa quando ho dovuto portare la mia piccolina di soli 5 mesi al nido ero disperata, avevo appena iniziato lo svezzamento e non gradiva molto, mi si spezzava il cuore ogni giorno, ma poi piano piano conoscendo le educatrici e vedenzo che la mia Sofia stava bene ho assimilato la situazione. Poi altro momento di creisi all'anno quando ho finito l'allattamneto e l'ho dovuta lasciare sino alle 17:30 non ti dico i pianti! ora la piccola tempesta sta per compiere tre anni esta benissimo al nido, io da parte mia appena posso esco prima per andarla a prendere. tutto passa, la vita va avanti e noi dobbiamo renderla il più bella possibile,cominciando a godere delle piccole cose, come quell'abbraccio quando rivediamo i nostri figli. ti saluto con affetto. ciao Tiziana

Blog Widget by LinkWithin